Vai menu di sezione

Procedimenti U.O. Segreteria, Affari Generali, Istruzione ed Assistenza, Turismo, Commercio ed Eventi.

I dati pubblicati in questa sezione sono di responsabilità dell' U.O. Segreteria, Affari Generali, Istruzione ed Assistenza, Turismo, Commercio ed Eventi.

Ufficio di competenza
Ufficio Segreteria, Affari Generali, Istruzione ed Assistenza, Commercio

Accesso civico "semplice".

  • Questo procedimento si avvia per chiedere l'esecuzione di una pubblicazione obbligatoria che sia stata omessa nel sito internet.
    L'accesso civico è un diritto sancito dall'articolo 5 del D.Lgs. 33/2013, lo stesso Decreto Legislativo individua quali sono gli obblighi di trasparenza concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni nonché le modalità per la loro realizzazione.

Assegno di maternità statale.

  • L'assegno di maternità statale viene erogato dallo Stato ed è riservato alle donne che non hanno diritto a contributi previdenziali di maternità o che ne hanno diritto in misura minima, per ogni figlio nato o per ogni minore adottato o in affidamento preadottivo che non abbia superato i sei anni di età o, in caso di affidamento o adozione internazionali, la maggiore età.

Beneficio regionale di Carta Famiglia "Energia Elettrica"

  • È un rimborso sulle spese relative all’energia elettrica, sostenute l'anno precedente a quello in cui si presenta la domanda, riservato ai titolari di Carta Famiglia in corso di validità.  Se la Carta Famiglia è scaduta, prima di presentare la domanda di beneficio, è necessario rinnovarla comunicando i riferimenti della nuova attestazione ISEE al Comune.
    I benefici vengono erogati secondo diverse fasce di intensità determinate dal numero di figli a carico (un figlio-fascia bassa, due figli-fascia media, da tre figli in su-fascia alta) che danno diritto a diverse percentuali di rimborso (maggiore è il numero dei figli, maggiore sarà il beneficio). L'importo del contributo (stabilito annualmente dalla giunta regionale) non potrà comunque superare la spesa effettivamente sostenuta per la fornitura di energia elettrica.
    Per quanto riguarda l'erogazione del contributo, il titolare di Carta Famiglia potrà scegliere fra il pagamento in contanti presso la Tesoreria comunale oppure tramite accredito su conto corrente bancario o postale.

Bonus Elettrico statale (Sgate)

  • Il “Bonus Elettrico” è uno sconto sulle tariffe elettriche che viene applicato direttamente sulle bollette delle famiglie che si trovano in condizione di disagio economico e/o di disagio fisico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per l’ energia elettrica. Non è più necessario che la fornitura corrisponda all’indirizzo di residenza.

Bonus Gas statale (Sgate).

  • Il Bonus Gas statale è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito o numerose. Il Bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL). Non è più necessario che la fornitura corrisponda all’indirizzo di residenza.

Bonus Idrico statale (Sgate)

  • Il Bonus Idrico statale è una riduzione sulle bollette dell'acqua riservata alle famiglie a basso reddito o numerose.

Carta Famiglia regionale

  • La Carta Famiglia è un'agevolazione regionale per sostenere i genitori che hanno almeno un figlio a carico*, che prevede l'accesso ad un insieme di benefici legati alla fruizione di servizi significativi nella vita familiare. I benefici ottenibili, infatti, sono agevolazioni e riduzioni di costi e tariffe di beni e servizi o riduzioni di imposte e tasse locali.
    I benefici saranno erogati secondo diverse fasce di intensità (bassa, media, alta) che determinano diverse percentuali di sconto sui beni o servizi individuati (maggiore è il numero dei figli, maggiore sarà il beneficio).
    Se la Carta Famiglia è scaduta, prima di presentare la domanda di beneficio, è necessario rinnovarla facendosi rilasciare una nuova attestazione ISEE da un CAF e dichiarandone il possesso al Comune.

Contributi per l'abbattimento dei canoni di affitto

  • I Comune di Tarvisio pubblica ogni anno un bando per l’erogazione di contributi rivolti ai titolari di un contratto di affitto per abitazione principale, relativamente al canone di locazione pagato nell'anno precedente a quello in cui si presenta la domanda. La finalità è quella di fornire un supporto economico alle famiglie che si trovano in difficoltà nel sostenere l’onere del pagamento del canone di locazione. Nel 2020 il bando prevede che le domande vengano presentate entro le ore 12.00 del 19 giugno 2020.

Incentivo regionale a sostegno della natalità e del lavoro femminile

  • La Regione FVG, a sostegno della natalità e del lavoro femminile, riconosce per ogni figlio nato o adottato negli anni 2018 e 2019 un assegno pari a 1.200 euro annui fino al compimento del terzo anno di età, ovvero del terzo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito dell'adozione.

Incentivo regionale una tantum a sostegno della natalità e del lavoro femminile

  • La Regione FVG, a sostegno della natalità e del lavoro femminile, riconosce per ogni figlio nato o adottato nel 2020 un assegno pari a 1.200 euro che viene corrisposto per una sola annualità.

« Precedente
1
2
torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Martedì, 16 Giugno 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio