Vai menu di sezione

Custodia oggetti smarriti

I cittadini che ritrovano oggetti o valori di proprietà sconosciuta sono tenuti a consegnarli al Sindaco del comune dove è avvenuto il ritrovamento, indicandone le circostanze.

La consegna delle cose ritrovate viene resa nota pubblicando un avviso all'albo online. L'avviso contiene la descrizione sommaria dell'oggetto.
Restituzione della cosa ritrovata: quando è possibile identificare il proprietario di un oggetto ritrovato, l'ufficio vi provvede al più presto. Quando non è possibile identificare i proprietari di libretti bancari, di deposito o di conti correnti, gli assegni ed i vaglia, i libretti di pensione, e i documenti simili vengono trasmessi agli istituti od uffici che li hanno emessi. Trascorso un anno dall'ultimo giorno dalla pubblicazione all'albo online senza che si sia presentato il proprietario, la cosa depositata appartiene alla persona che l'ha ritrovata. 

Il proprietario deve pagare al ritrovatore, se questo lo richiede, il premio stabilito dall'articolo 930 del codice civile (un decimo del valore fino a 5,16 euro, un ventesimo oltre tale importo). L'Ufficio Comunale preposto non effettua interventi o mediazioni riguardo alle pretese o alle controversie che dovessero eventualmente sorgere fra proprietario e ritrovatore. 

Ufficio di competenza
Ufficio Economico, Finanziario ed Entrate
Per informazioni telefonare
0428/2980
Riferimenti normativi

- Regolmento Economo Comunale

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Domenica, 21 Giugno 2020 - Ultima modifica: Lunedì, 23 Novembre 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio